LEGO® SERIOUSPLAY® e il “misunderstanding” dell’Open Source

Per spiegare la scelta del titolo di questo articolo occorre fare una doverosa premessa.

Nel mese di giugno 2010, The LEGO Group rende di pubblico dominio un documento dal titolo “LSP:Open-Source/1/2/3/4/5” (che potrete leggere e scaricare qui).

Il documento viene pubblicato “sotto” la tutela della licenza Creative Commons “Attribution Share Alike”

(http://creativecommons.org/licenses/by-sa/3.0/)

ovvero un documento il cui testo si può

  • Modificare — remixare, trasformare il materiale e basarti su di esso per le proprie opere personali e per qualsiasi altro fine, anche commerciale.

 

Si tratta di un documento nel quale vengono per la prima volta rese disponibili all’esterno del network dei Master Trainer e dei Facilitatori Certificati due delle 3 risorse fondamentali della metodologia LEGO® SERIOUSPLAY®, rigorosamente e “amorevolmente” sviluppate da The LEGO Group nel corso dell’ultimo decennio:

  • I principi base e la filosofia della metodologia LEGO® SERIOUSPLAY®, i “pilastri” sui quali poggia e viene costruita tutta la Metodologia stessa;
  • I materiali LEGO® SERIOUSPLAY®, ovvero i set ufficiali LEGO specificatamente progettati per l’utilizzo nei Workshop dove si utilizza ed applica la metodologia LEGO® SERIOUSPLAY®;

La terza ed ultima delle risorse fondamentali alla base della metodologia LEGO® SERIOUSPLAY®, ovvero

  • La struttura e l’organizzazione di un Workshop basato sulla metodologia LEGO® SERIOUSPLAY®, concepito sulla base dei principi, della filosofia e dei materiali di cui sopra

non viene viceversa “svelata”, dal momento che è profonda convinzione di The LEGO Group che la stessa resti di esclusiva competenza dei soli consulenti e professionisti che abbiano seguito il percorso formativo del “Foundation Training” e conseguito la certificazione di “Certified facilitator of LEGO® SERIOUSPLAY® method and materials”, al fine di garantire a Clienti e Prospect la piena rispondenza dei Workshop ai dettami della metodologia LEGO® SERIOUSPLAY®.

La pubblicazione del documento “LSP:Open-Source/1/2/3/4/5” fa dunque conseguire a The LEGO Group i risultati attesi (rendere più trasparente la metodologia a favore delle Aziende che devono decidere o vogliono valutare se adottarla o meno e rendere più facile valutare e decidere quali dei vari set LEGO® SERIOUSPLAY® eventualmente acquistare) ma qui in Italia si va oltre, e si ottiene anche il peggiore e forse l’unico dei risultati NON attesi: viene utilizzato per far passare il messaggio che non solo The LEGO Group avrebbe “liberalizzato” la metodologia, ma che grazie a questa “liberalizzazione” non sarebbe più esistita (e quindi non sarebbe più stata necessaria)  la certificazione per i Facilitatori.

Niente di più falso. La metodologia LEGO® SERIOUSPLAY® è infatti tutt’altro che “open source”, anzi.

Il documento citato infatti è stato pensato, pubblicato e non serve ad altro che a fornire a chi legge una introduzione a quello che è l’approccio che la metodologia LEGO® SERIOUSPLAY® applica e per operare la corretta valutazione, scelta ed eventuale acquisto dei materiali LEGO® SERIOUSPLAY®.

The LEGO Group tende infatti a precisare nello stesso documento che “Per ottenere i migliori risultati possibili tra quelli ottenibili dalla applicazione della metodologia LEGO® SERIOUSPLAY®, è fortemente raccomandabile avvalersi del supporto di un Certified facilitator of LEGO® SERIOUSPLAY® method and materials”.

L’avvalersi solo di “Certified facilitator of LEGO® SERIOUSPLAY® method and materials” è una raccomandazione così sentita da The LEGO Group che è riportata persino nella sezione del sito istituzionale dedicata alla metodologia LEGO® SERIOUSPLAY® (https://www.lego.com/en-us/seriousplay).

Più precisamente, si legge nel sito:

[Trad. “La metodologia è Offerta da Facilitatori che hanno seguito un processo di Certificazione”]

  • “The LEGO Group strongly recommends the use of certified facilitators, therefore, if you are a client looking for an experienced facilitator in the LEGO® SERIOUS PLAY® method to run a workshop, we encourage you to search the Internet for certified facilitators in the LEGO® SERIOUS PLAY® method within your country” (https://www.lego.com/en-us/seriousplay/facilitator)

[Trad. “The LEGO Group raccomanda fortemente di avvalervi di ‘Certified facilitator of LEGO® SERIOUSPLAY® method and materials’, se perciò siete un (potenziale) Cliente alla ricerca di un esperto Facilitatore per valutare ed organizzare un Workshop, vi invitiamo a cercare via  web i Facilitatori Certificati del Vostro Paese”]

…e  la voce di Wikipedia (versione italiana) relativa a LEGO® SERIOUSPLAY® è (ora) aggiornata e corretta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *